Aspettando Il Giardino degli odori

Avellino, Carcere Borbonico - Settore Promozione e Attività Culturali

2013 - Eventi della Soprintendenza

Bergamino_Ceramica

(a cura di Fiorella Gambone)

Il progetto Il giardino degli odori prevede la risistemazione del cortile interno del complesso monumenta­le Carcere Borbonico di Avellino. Esso rappresenta un esempio di come la sinergia tra gli uffici della Pubblica Amministrazione con le Istituzioni scolastiche possa condurre a risultati eccellenti in tempi e con costi contenuti. Il progetto ha diversi obiettivi, convergenti tutti nel coinvolgimento delle scuole per un periodo a lungo termine. Obiettivo principale è quello di realizzare un giardi­no didattico, con la messa a dimora negli spazi disponibili di piante selezionate secondo un criterio estetico (colo­re e profumo), un criterio botanico (proprietà delle piante officinali) e ancora un criterio poetico e musicale (citazione delle piante nella letteratura classica e nella musica).

L'idea del giardino degli odori e delle piante medicinali è emersa dalla volontà di garantire la fruizione di un'area verde, di circa 400 mq, progettata anni fa, ricadente nel centro della città, che per diverse ragioni è stata abbandonata a se stessa, e che le condizioni ambientali avverse hanno seriamente compromesso. Si è pensato di recuperare questa piccola area urbana dandole una finalità diversa da quella originaria, senza però stravolgerla, conservando la tipologia delle aiuole e la presenza delle piante arboree, caratterizzate principalmente da alcune conifere (pino strombo e cedro del Libano). La scelta della peculiarità di piante è stata accentrata sulle specie offi­cinali e sulle piante aromatiche, selezionando quelle che presentano anche un’attitudine estetica. Si è cercato, in pratica, di utilizzare piante che oltre alla finalità medicinale e aromatica siano anche ornamentali, in grado di ren­dere attraente il giardino nelle diverse stagioni dell’anno, grazie alla loro fioritura singola e/o di massa, alla colo­razione del fogliame e alla presenza di bacche. Forme, colori e punti di attrazione visiva contribuiranno a creare la bellezza del giardino, così come le variazioni stagionali contribuiranno a rendere sempre interessante dal punto di vista visivo il giardino.

Gli obiettivi che si vogliono raggiungere sono:

  • avvicinare gli studenti alla conoscenza e al rispetto della natura attraverso lo studio delle piante medicinali;

  • svolgere la funzione didattica per studenti ma anche per tutti coloro che sono attratti dalla curiosità verso questo profumato e variopinto mondo;

  • recuperare la memoria dell’uso medicinale delle piante  nella tradizione popolare;

  • riprodurre un esempio di orto botanico dove coltivare  le principali essenze;

  • favorire la socialità, l’aggregazione e la coesione tra ragazzi ed anziani, in un rapporto di reciproco scam­bio;

  • realizzare un esempio di recupero di area urbana a verde nel rispetto del tessuto strutturale preesistente, a basso costo di intervento;

  • valorizzare il monumento del Carcere Borbonico e arricchire il centro della città di Avellino.


In questa sezione riportiamo lo stato di avanzamento dei lavori all'interno del giardino attraverso le seguenti Gallerie Fotografiche.

9 e 10 aprile 2013 (foto di Orazio Carafa)

11-16 aprile 2013 (foto di Orazio Carafa)

30 aprile 2013 (foto di Orazio Carafa)

7 maggio 2013 (foto di Orazio Carafa)

17 maggio 2013 (foto di Antonio Bergamino)